marta mainieri

     R                             19  febbraio 2007

 

No War !

Homeyra gestisce il suo blog Forever under construction dall�ottobre scorso. Scrive di politica, diritti civili, cultura ma soprattutto di Iran e di Islam. Sul suo sito si trovano i collegamenti ad alcune campagne online contro l�intervento USA in Iran come enough fear,che raccoglie fotografie di iraniani e americani che si oppongono alla guerra, e no war, la campagna lanciata da un blogger di Tehran, Robo che con questo post chiede alla rete di mobilitarsi.

 Sono preoccupato in questi giorni, e probabilmente lo sarete anche voi. Forse siamo tutti preoccupati e distratti nelle nostre vicende quotidiane. Sono solo un semplice fioraio che non sa esattamente cosa significhi affrontare le difficolt� economiche di una guerra, ma ricordo bene la mia infanzia trascorsa negli �anni delle patate�, quando, durante la guerra con l�Iraq, non si mangiava altro. Non sopportavo veder cadere ogni giorno i miei amici, i miei connazionali.

No, non voglio la guerra. Non voglio avere la coscienza sporca quando morir�.

�Che cosa faremo se scoppier� la guerra?� Si chiedono tutti in questi giorni, ma a me, ora, non sembra importante.

L�importante adesso � non lasciare che ci� accada. Dobbiamo fare qualcosa, dobbiamo mobilitarci, non possiamo stare fermi ad aspettare che scoppi la guerra per poi limitarci a difendere le nostre case. La distruzione che ha lasciato intorno a noi Saddam basta per un altro secolo.

 Robo fa appello a tutti i blogger, chiedendo loro di inserire sul proprio sito un banner con la scritta No war - no alla guerra-. Un logo semplice, una scritta nera su sfondo giallo perch� questo colore, scrive, comunica sentimenti negativi, come negativa � la guerra.